Handicap L.104/1992

Handicap L.104/1992

Richiedi informazioni

Inserisci i tuoi dati nel form e verrai ricontattato da un nostro consulente.

OPPURE PER INFORMAZIONI

CHIAMA:

di cosa si tratta

Regolata dalla legge 104/1992

L’art. 3 “È persona handicappata colui che presenta una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa e tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione.

La persona handicappata ha diritto alle prestazioni stabilite in suo favore in relazione alla natura e alla consistenza della minorazione, alla capacità complessiva individuale residua e alla efficacia delle terapie riabilitative.

Qualora la minorazione, singola o plurima, abbia ridotto l’autonomia personale, correlata all’età, in modo da rendere necessario un intervento assistenziale permanente, continuativo e globale nella sfera individuale o in quella di relazione, la situazione assume connotazione di gravità. Le situazioni riconosciute di gravità determinano priorità nei programmi e negli interventi dei servizi pubblici.

Ai fini del riconoscimento del permesso la persona in situazione di handicap grave (art. 3 co. 3) non deve essere ricoverata a tempo pieno e non è più necessario il requisito della convivenza continuità ed esclusività dell’assistenza.

Art. 12

Successivamente all’accertamento della condizione di disabilità delle bambine e dei bambini, delle alunne e degli alunni, delle studentesse e degli studenti ai sensi dell’articolo 3, è redatto un profilo di funzionamento secondo i criteri del modello bio-psico-sociale della Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute (ICF) adottata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ai fini della formulazione del progetto individuale di cui all’articolo 14 della legge 8 novembre 2000, n. 328, nonché per la predisposizione del Piano Educativo Individualizzato (PEI).

Richiedi informazioni

Inserisci i tuoi dati nel form e verrai ricontattato da un nostro consulente.

OPPURE PER INFORMAZIONI

CHIAMA:

Ultime dal Blog

Indennità di frequenza

ASSEGNO UNICO FIGLI

L’assegno unico e universale è un sostegno economico per le famiglie. Le domande potranno essere presentate dal 1 gennaio 2022 e l’erogazione delle somme di denaro inizieranno dal mese di marzo 2022. Per tale motivo fino al mese di febbraio 2022 tutti i sostegni finora vigenti quali bonus mamma domani, assegno ai nuclei familiari con

Leggi Tutto »
Previdenza e Assistenza

COME LEGGERE UN VERBALE DI INVALIDITÀ CIVILE?

Gli attuali verbali possono essere distinti in 4 aree. AREA 1: Contiene i dati anagrafici del richiedente; Dati della visita e definizione della stessa; Data della domanda e il suo relativo numero; AREA 2: Giudizio della Commissione in merito alle patologie del richiedente. Contiene l’anamnesi del soggetto cioè le condizioni dello stesso desunte dai certificati

Leggi Tutto »
Torna su
Apri chat
Hai bisogno di aiuto?
Ciao !
Come possiamo aiutarti?