Insidia stradale, danno da caduta

Insidia stradale, danno da caduta

Richiedi informazioni

Inserisci i tuoi dati nel form e verrai ricontattato da un nostro consulente.

OPPURE PER INFORMAZIONI

CHIAMA:

Di cosa si tratta

Il danno da insidia stradale ha ad oggetto cadute dovute al manto stradale non perfettamente uniforme, buche, avvallamenti o sporgenze nel terreno, marciapiede rotto o non perfettamente fissato a terra, grate sconnesse, presenza di tappeti mal posizionati o di pavimento bagnato non segnalato all’interno di attività commerciali.

L’anomalia deve rivestire la caratteristica di pericolo non facilmente visibile, occulto e non evitabile con l’ordinaria diligenza.

La richiesta di risarcimento danni sarà indirizzata nei confronti della pubblica amministrazione che è tenuta, in qualità di “proprietaria” del bene, a manutenere e risarcire eventuali danni cagionati ai cittadini da una cattiva gestione o potrà essere indirizzata nei confronti delle ditte che al momento della caduta avevano il dovere di eseguire lavori di rifacimento o ristrutturazione o al proprietario-gestore dell’attività commerciale.

Incombe sul danneggiato l’onere di fornire la prova dell’evento dannoso e del rapporto di causalità tra la res ed il danno subito.

Incombe sul custode della cose l’onere di dimostrare che il fatto sia accaduto per caso fortuito o esclusivamente a causa di una condotta negligente del soggetto leso.

In caso di caduta è importante fotografare il luogo dell’evento, raccogliere eventuali nominativi di soggetti presenti al momento del fatto.

Lo Studio Legale si occuperà di inviare la lettera di apertura sinistro, seguendone gli eventuali sviluppi e supporterà, se necessario anche economicamente, la persona danneggiata fino alla completa guarigione in collaborazione con medici e strutture sanitarie.

Richiedi informazioni

Inserisci i tuoi dati nel form e verrai ricontattato da un nostro consulente.

OPPURE PER INFORMAZIONI

CHIAMA:

Ultime dal Blog

Incidenti stradali, microlesioni e macrolesioni

ECCESSIVA VELOCITÀ: AUTOMOBILISTA RESPONSABILE DELL’INCIDENTE NONOSTANTE IL PESSIMO STATO DEL MANTO STRADALE. Cass. Civ. n. 5230 del 2022

Respinta anche in Cassazione la richiesta risarcitoria avanzata da un guidatore che era finito fuori strada a causa delle pessime condizioni del manto stradale. Il proprietario dell’autovettura domandava il risarcimento dei danni subiti dalla propria autovettura in quanto il rapporto della polizia stradale intervenuta per i rilievi accertava che “il manto stradale è usurato nella

Leggi Tutto »
Danno da emotrasfusione

PAZIENTE CONTRAE L’EPATITE DOPO EMOTRASFUSIONE: SPETTA ALL’OSPEDALE PROVARE DI AVER AGITO CON DILIGENZA Cass. n. 10592 del 2021

I Giudici della Corte di Cassazione accolgono il ricorso presentato da una signora che aveva contratto l’epatite C a seguito di una emotrasfusione e condannano l’Ospedale al risarcimento del danno subito. Nei fatti una paziente contraeva il virus HCV (epatite C) a seguito di una trasfusione di sangue in ospedale e conseguentemente chiamava in giudizio

Leggi Tutto »
Insidia stradale, danno da caduta

GRADINO CONDOMINIALE ROTTO: IL CONDOMINIO DEVE RISARCIRE IL DANNO

Tribunale di La Spezia sentenza n. 512 settembre 2021 Il Tribunale di La Spezia ha condannato il Condominio a risarcire il danno subito da una signora che si era recata presso lo stabile a trovare la figlia. All’entrata del palazzo, infatti, la signora cadeva rovinosamente in terra a causa della rottura di uno scalino di

Leggi Tutto »
Torna su
Apri chat
Hai bisogno di aiuto?
Ciao !
Come possiamo aiutarti?